Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Libertà per i sequestrati in Siria

· Appello del Papa nel secondo anniversario del rapimento del gesuita Paolo Dall’Oglio ·

Un «rinnovato impegno delle competenti autorità locali e internazionali, affinché venga presto restituita la libertà» alle persone sequestrate in Siria, è stato auspicato da Papa Francesco all’Angelus di domenica 26 luglio. Ricordando l’imminenza del secondo anniversario del rapimento del gesuita Paolo Dall’Oglio, il Pontefice ha rivolto «un accorato e pressante appello per la liberazione di questo stimato religioso», senza dimenticare «i vescovi ortodossi e tutte le altre persone che, nelle zone di conflitto, sono state sequestrate». 

E come segno di «affetto e partecipazione alle loro sofferenze», ha chiesto un’avemaria ai fedeli presenti numerosissimi in piazza San Pietro nonostante il caldo.

Ma l’Angelus di ieri resterà soprattutto nella memoria per il gesto inedito compiuto dal Papa, che cliccando su un tablet ha aperto ufficialmente le iscrizioni alla prossima Giornata mondiale della gioventù in programma in Polonia esattamente tra un anno. Affiancato da due giovani, affacciatisi con lui dalla finestra del Palazzo apostolico, Francesco ha invitato «a vivere questo pellegrinaggio sia recandosi a Cracovia, sia partecipando a questo momento di grazia nelle proprie comunità». Anche perché, ha spiegato, «celebrata durante l’Anno della Misericordia, questa Giornata sarà, in certo senso, un giubileo della gioventù».

Infine nel giorno della festa liturgica dei santi Gioacchino e Anna, il Pontefice ha salutato «tutte le nonne e tutti i nonni, ringraziandoli per la loro preziosa presenza nelle famiglie e per le nuove generazioni». Prima della preghiera mariana il Papa aveva commentato le letture della domenica incentrate sull’episodio della moltiplicazione dei pani e dei pesci.

Il Papa all'Angelus 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

13 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE