Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Via libera al fondo per i rifugiati

· L’Ue approva aiuti alla Turchia per tre miliardi di euro ·

Passi in avanti nella gestione dell’emergenza immigrazione in Europa. La Commissione Ue «accoglie con favore l’accordo raggiunto dagli Stati membri» sui dettagli del fondo per i rifugiati da tre miliardi di euro destinato alla Turchia, proposto lo scorso 24 novembre.

I ventotto Stati membri hanno concordato ieri su come finanziare il fondo di assistenza per i rifugiati in Turchia, che dovrebbe consentire di dare assistenza umanitaria ai rifugiati nel Paese e alle comunità che li ospitano. L’aiuto sarà «focalizzato principalmente sul soddisfacimento dei bisogni immediati fornendo cibo, servizi sanitari ed educazione» recita il comunicato della Commissione. Dei tre miliardi di euro, uno arriverà dal bilancio dell’Ue, e gli altri due dai contributi degli Stati membri. «Lavoriamo continuamente per contenere il flusso dei migranti verso l’Europa — ha detto il premier olandese, Mark Rutte, il cui Paese detiene la presidenza di turno dell’Ue — e gli accordi tra l’Unione e la Turchia sono una parte vitale di questo sforzo, mirando a combattere i trafficanti di esseri umani e a lanciare progetti che aiuteranno a dare a coloro che sono nei campi, e intorno a essi, la speranza di un futuro migliore». L’Ue ha acconsentito a raddoppiare il proprio impegno finanziario, portandolo a un miliardo, dai 500 milioni proposti in novembre.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE