Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Europa
riparte da oriente

· Polonia e Albania dalla dittatura allo sviluppo ·

Scriveva Giovanni Paolo II che un polacco non può sviluppare una riflessione approfondita sulla propria patria senza parlare dell’Europa e senza trovarsi infine a discutere sull’incidenza che ha avuto la Chiesa. 

La nomina di Donald Tusk, già primo ministro polacco, a presidente del Consiglio europeo è un fatto destinato a riportare la Polonia e la sua storia millenaria nel cuore del continente e del suo dibattito politico.E questo a poco più di trent’anni dal famoso discorso, pronunciato il 28 maggio 1983, quando Giovanni Paolo ii sottolineava come in Europa il cristianesimo dovesse respirare con due polmoni, quello orientale e quello occidentale.

Il nuovo presidente della Commissione europea viene proprio da quella terra e da quella città — Danzica — dove è scoccata la scintilla che ha avviato l’ultimo conflitto mondiale e dove si sono avviati i moti guidati dall’elettricista destinato a diventare capo di Stato, Lech Wałęsa. Nel 1993 Giovanni Paolo ii ha compiuto un viaggio in un’altra Nazione europea da poco liberatasi dall’oppressione comunista, l’Albania. Il Papa arrivava in un Paese che aveva posto l’ateismo a fondamento della sua Costituzione. Lo stesso Pontefice affermava che l’Albania era «sprofondata in un abisso dal quale è un vero miracolo che sia potuta uscire». Un Paese con una storia segnata da grande sofferenza, che aspira a sua volta a entrare nell’Unione europea e che Papa Francesco ha scelto per il suo primo viaggio internazionale in Europa. Si riparte dunque da oriente, in un’Europa che deve avere al centro la crescita dell’uomo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE