Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’esercito prende il potere in Thailandia

· Golpe annunciato dal generale Prayuth Chanocha ·

L’esercito thailandese ha compiuto oggi un colpo di Stato. In un discorso televisivo alla Nazione, il capo di stato maggiore Prayuth Chanocha ha affermato che le forze armate hanno preso il potere «per ripristinare l’ordine e favorire il raggiungimento di riforme politiche».

L’ufficiale ha inoltre invitato la popolazione alla calma. Si tratta del dodicesimo golpe nel Paese dal 1932 a oggi.

L’annuncio dei militari è giunto al termine del secondo incontro con le principali parti politiche in un complesso della capitale. L’edificio è stato circondato pochi minuti prima del proclama di Prayuth e i soldati hanno preso in consegna i leader delle proteste di piazza che dallo scorso novembre si sono susseguite a Bangkok e nell’intero Paese asiatico. Lo hanno riferito alcuni testimoni oculari, che hanno raccontato di avere visto prelevare tanto l’ex vice premier Suthep Thaugsuban — che per mesi ha guidato le manifestazioni anti-governative — quanto diversi rappresentanti delle cosiddette camicie rosse fedeli al discusso magnate Thaksin Shinawatra e a sua sorella Yingluck, entrambi già primi ministri.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE