Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’enigma di Melchisedec

· In un libro del biblista domenicano Philippe Lefebvre ·

Come dettagli e particolari non siano mai insignificanti bensì al contrario rivelatori e ineliminabili, lo dimostra con garbo e documentazione serrata il nuovo libro del biblista domenicano Philippe Lefebvre, Brèves rencontres. Vie minuscules de la Bible (Paris, Cerf, 2015, pagine 255, euro 19), che suscita nello scorrere delle pagine un’autentica gioia dello spirito.

Abramo incontra Melchisedec(Basilica di San Marco a Venezia, XIII secolo)

Si smentisce così il ruolo di figuranti, di comparse, di molti personaggi biblici che sembrano essere stati creati con il solo scopo di suscitare zone d’ombra per far risaltare in piena luce i personaggi principali. Il biblista affronta la tematica in quattro capitoli che analizzano in primo luogo il misterioso ed enigmatico Melchisedec di Genesi, 14, menzionato anche dal salmo 110 e dalla Lettera agli Ebrei, per poi procedere con una catena di donne.

Di anello in anello, fa conoscere gli episodi biblici più da vicino: Rizpa, una delle concubine di Saul; la profetessa Anna, della tribù di Fortunato e “Signora della porta”; e infine il quarto personaggio che stupisce: non si tratta infatti di una persona ma dello “spirito pitone”, lo spirito divinatorio, quello che Paolo, giunto in Grecia per la prima volta, scaccia da una schiava (Atti, 16, 16).

La conclusione si impone come una verifica attestata: «I personaggi minori ci raccontano una storia antica che la Storia non sempre considera: quella degli umani che passano inosservati eppure manifestano Dio, Dio tutto intero, in mezzo a noi. Quando si consegna la loro storia, sono i personaggi secondari, proprio loro “Che entrano per primi nel Regno” (Matteo, 21, 31)».

di Cristiana Dobner

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE