Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Le grandi potenzialità
del continente latinoamericano

· All’Angelus in piazza San Pietro il Papa ricorda il recente viaggio in Ecuador, Bolivia e Paraguay ·

Le «grandi potenzialità umane e spirituali» del continente latinoamericano sono state ricordate domenica 19 luglio da Papa Francesco all’Angelus in piazza San Pietro.

Con i numerosi fedeli presenti nonostante il caldo, il Pontefice ha rievocato l’«indimenticabile» viaggio in Ecuador, Bolivia e Paraguay. Prendendo spunto dalle letture del giorno, che tracciavano un identikit spirituale del buon pastore, ha spiegato di aver chiesto al Signore proprio che lo Spirito di Gesù buon pastore lo guidasse. In proposito ha ringraziato «i popoli dei tre Paesi per la loro affettuosa accoglienza» e «per il calore con cui hanno partecipato». E ha rinnovato la propria «riconoscenza alle Autorità per la loro collaborazione». Francesco ha poi elogiato le meraviglie operate dal Signore «in quelle terre, per la fede che anima la vita e la cultura» di questi popoli e «le bellezze naturali di cui ha arricchiti questi Paesi». E ha concluso ribadendo che il continente custodisce valori cristiani profondamente radicati, ma vive anche gravi problemi socio-economici. «Per contribuire alla loro soluzione — ha detto — la Chiesa è impegnata a mobilitare le forze spirituali e morali delle sue comunità». Da qui l’auspicio che il viaggio possa servire «affinché la spiccata religiosità di quelle popolazioni possa sempre essere testimonianza fedele del Vangelo».

Il Papa all'Angelus

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE