Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Le esequie del cardinale Attilio Nicora

Papa Francesco ha presieduto, nel primo pomeriggio di lunedì 24 aprile, all’altare della Cattedra della basilica vaticana, il rito dell’ultima «commendatio» e della «valedictio» al termine delle esequie del cardinale Attilio Nicora, legato pontificio per le basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi, morto a Roma, sabato 22, all’età di ottant’anni. Appresa la notizia il Pontefice aveva inviato al fratello del porporato, dottor Carlo Nicora, un telegramma di cordoglio esprimendo stima e riconoscenza “per il prezioso servizio offerto con singolare competenza sia alla Chiesa e alla società civile in Italia, specialmente nel campo giuridico in ordine alla revisione del Concordato lateranense e all’attuazione del sistema di sostegno economico alla Chiesa cattolica e di sostentamento del clero, sia alla santa sede, quale presidente rigoroso e lungimirante prima dell’Apsa e poi dell’Aif”. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 giugno 2018

NOTIZIE CORRELATE