Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Le donne keniote spingono l’economia del Paese

L’economia del Kenya è retta dalle donne: stando ai dati, infatti, la popolazione economicamente attiva è al sessanta per cento rurale e femminile. Per far sì che il Paese cresca ulteriormente, dunque, la sfida più importante è quella di rafforzare la figura femminile. Tuttavia, nonostante la donna sia capo famiglia in un nucleo su tre, nel Paese, secondo una inchiesta del 2014, risulta ancora un alto grado di violenza contro questa fascia della popolazione. Quattro donne su dieci, nella fascia di età compresa tra i 15 e i 49 anni, hanno subito aggressioni fisiche da parte di familiari. Inoltre, a causa delle gravi discriminazioni di genere che ancora sussistono in Kenya, spesso con la violenza le bambine vengono allontanate dalla scuola e le donne dal mercato del lavoro. La metà delle keniote ha solo una educazione primaria, il che a lungo andare costituisce un ostacolo per la loro partecipazione all’attività socio-economica del Paese. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE