Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Le condoglianze del Papa per la morte di Osvaldo Payá Sardiñas

· Telegramma del sostituto alla Segreteria di Stato Angelo Becciu ·

Il sostituto della Segreteria di Stato, arcivescovo Angelo Becciu, ha inviato al cardinale arcivescovo di San Cristóbal de la Habana, Jaime Lucas Ortega y Alamino, un telegramma nel quale, a nome di Benedetto XVI, esprime condoglianze e vicinanza per la morte del dissidente cubano Osvaldo Payá Sardiñas di cui ieri, nella capitale cubana, si sono celebrate le esequie.

Il telegramma è stato letto nel corso dei funerali. «Informato del tragico episodio in cui hanno perso la vita i signori Osvaldo Payá Sardiñas e Harold Cepero Escalante e sono risultate ferite altre due persone - è scritto nel messaggio - Papa Benedetto XVI la prega di far pervenire ai familiari delle vittime le sue più sentite condoglianze e la sua vicinanza spirituale, e allo stesso tempo supplica l'Onnipotente per il totale recupero delle persone ferite. Il Santo Padre leva inoltre ferventi preghiere a Dio per l'eterno riposo dei defunti e gli chiede di concedere consolazione e forza a quanti in questo tempo di tristezza piangono una così irreparabile perdita. Mentre invoca la protezione di Nuestra Señora de la Caridad del Cobre, e come pegno di copiosi favori divini in questo momento di dolore, Sua Santità imparte con affetto la Benedizione Apostolica, come segno di fede e di speranza in Gesù Cristo, Redentore dell'uomo. Mi unisco di cuore - conclude il sostituto della Segreteria di Stato - ai sentimenti del Sommo Pontefice e le esprimo, Eminenza, la mia considerazione e la mia stima nel Signore risorto».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE