Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Le colombe bianche di Lampedusa

· Suore al servizio della popolazione e dei migranti ·

A Lampedusa sono arrivate le suore, per mettersi al servizio della popolazione e dei migranti. Sono quelle della congregazione dei Poveri di don Morinello, che chiederanno al prefetto di Agrigento di poter collaborare nell’assistenza ai migranti accolti nel centro di primo soccorso e accoglienza di contrada Imbriacola, attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione. 

«Ci siamo sentite chiamate a questo nuovo impegno nel luglio scorso — racconta suor Maria Agnese Ciarrocco — quando papa Francesco visitò Lampedusa. Un sacerdote palermitano mi disse che, sull’isola, non c’erano suore; avvertimmo quelle parole come una richiesta direttamente rivolta a noi. All’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, chiedemmo subito il permesso di recarci sull’isola per svolgere la nostra missione».

È stato proprio Papa Francesco, su esplicita richiesta della congregazione, a indicare alle suore il giorno dello sbarco: il 22 febbraio, festa della Cattedra di San Pietro. «Ci tenevamo molto ad arrivare puntuali — spiegano le consorelle — e lo abbiamo fatto». Tramite il suo elemosiniere, l’arcivescovo Konrad Krajewski, il Pontefice ha anche espresso in una lettera, inviata alla madre Ciarrocco, «il suo vivo compiacimento e apprezzamento per la prossima apertura di una nuova comunità sull’isola di Lampedusa».

Le suore di don Morinello supporteranno le attività della parrocchia di San Gerlando, del parroco don Mimmo Zambito e di don Giorgio Casula. «È un grande conforto sapere che condividono con noi la particolare vocazione di quest’isola», dice don Zambito.

Paolo Giovannelli

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE