Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Le chiavi del futuro

· All’arrivo in Ecuador il Papa esalta la bellezza naturale del Paese e richiama due simboli di Cristo e della Chiesa ·

Valorizzazione delle differenze, partecipazione di tutti, dialogo, tutela dei più poveri e vulnerabili

Nel Vangelo ci sono le chiavi per affrontare «le sfide attuali» e per costruire «un futuro migliore per tutti». È questo il messaggio lanciato da Papa Francesco al suo arrivo in Ecuador, prima meta del viaggio in America latina che farà tappa anche in Bolivia e in Paraguay.

Nel discorso pronunciato durante la cerimonia di benvenuto all’aeroporto internazionale di Quito — dove l’aereo papale è atterrato nel pomeriggio di domenica 5 luglio, quando in Italia erano quasi le 22 — il Pontefice ha assicurato al presidente Correa la collaborazione della Chiesa nella costruzione di una società basata sul rispetto delle differenze, sul dialogo e sulla partecipazione di tutti alla vita del Paese, con un’attenzione particolare alle fasce più povere e alle minoranze emarginate. Da Francesco un appello a difendere soprattutto i piccoli e i semplici, ad avere cura di bambini e anziani, a lavorare per il domani dei giovani e a tutelare le bellezze naturali del Paese andino.

Fin dai primi momenti trascorsi in Ecuador il Papa ha sperimentato l’entusiasmo travolgente della popolazione, che si è stretta intorno a lui lungo tutto il percorso dall’aeroporto alla nunziatura apostolica di Quito — la residenza dove Francesco ha trascorso il resto della giornata — e che si prepara a partecipare alla messa in programma nella mattina di lunedì 6 (quando in Italia sarà pomeriggio inoltrato) nel parco de Los Samanes, a Guayaquil. Dopo il pranzo con la comunità del collegio gesuita Javier, nel pomeriggio il Pontefice rientra nella capitale ecuadoriana per incontrare il presidente della Repubblica e per far visita alla cattedrale cittadina.

Il discorso del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE