Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’avidità e il profitto
porteranno all’ira della natura

· Il patriarca ortodosso Bartolomeo per la giornata per la salvaguardia del creato ·

«Il continuo attaccamento dell’uomo alle cose terrene e corruttibili sono una provocazione nei confronti della creazione, poiché, quanto più ci volgiamo verso la terra, tanto più ci allontaniamo dal cielo e da Dio». È quanto ha scritto, in un messaggio, il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo, in occasione della giornata di preghiera per la salvaguardia del creato che si celebra oggi, lunedì 1 settembre. 

Si legge nel testo: «La Chiesa mantiene un interesse vivo e un ricordo per ogni cosa che abbia relazione e influenza con la vita degli individui. Perciò non resta indifferente e senza interesse per la continua catastrofe dell’ambiente naturale, la quale, compiendosi ogni giorno, a causa dell’avidità dell’essere umano e del vano avaro sforzo del profitto, costituisce nell’essenza un’avversione del volto del Signore» e attraverso esso un «turbamento del creato» e una rottura del cerchio dell’esistenza umana e una minaccia alla continuazione di tale vita.

Bartolomeo ha ricordato che il Patriarcato ecumenico, in fedeltà alla funzione eucaristica della Chiesa ortodossa, ha proclamato e dedicato il 1° settembre di ogni anno, inizio del nuovo anno ecclesiastico, a preghiere di supplica e di propiziazione «per la custodia della creazione di Dio, l’ambiente, che ci è stata data in eredità. Durante questo giorno, preghiamo e chiediamo al verbo di Dio di vigilare benevolmente sulla sua creazione e, sorvolando sui peccati e l’avidità di noi uomini, di aprire la sua mano e di compiere ogni cosa con bontà e di fermare l’andamento catastrofico del mondo».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE