Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Africa e le guerre dei bambini

· Allarme in Sud Sudan e nella Repubblica Centroafricana ·

Juba, 18. La piaga dei bambini soldato segna in profondità il continente africano e i molteplici conflitti che lo attraversano. 

Un’ulteriore conferma della gravità del fenomeno è stato, ieri, l’allarme lanciato dall’Unicef, il fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia.

I bambini sono in prima linea nel tremendo conflitto che si combatte in Sud Sudan, una guerra civile che finora ha causato, oltre a centinaia di morti, circa 400.000 rifugiati, interni e nei Paesi confinanti. Circa 200.000 persone sono fuggite dalle proprie abitazioni solo nell’ultima settimana. Ma sotto la lente delle organizzazioni internazionali non c’è solo il Sud Sudan. 23 ragazzi tra i 14 e i 17 anni, tra i quali sei donne, sono stati rilasciati da gruppi armati a Bangui, nella Repubblica Centroafricana, lo scorso giovedì. Il rilascio è avvenuto grazie ai negoziati tra i rappresentanti delle Nazioni Unite e le autorità di transizione del Paese.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE