Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’addio a Nelson Mandela

· I funerali nel villaggio natale di Qunu ·

Città del Capo, 14. Una catena umana ha fatto ala all’ultimo viaggio di Nelson Mandela verso il suo paese natale, Qunu, nella provincia sudafricana del Capo Orientale, dove domani sarà sepolto. Migliaia e migliaia di persone erano infatti ai bordi della strada che unisce Quno a Mthatha, nel cui aeroporto il feretro è giunto a bordo di un velivolo decollato dalla base aerea di Waterkloof, a Pretoria. In questa città, sede del Governo, la salma era rimasta per tre giorni esposta all’omaggio dei sudafricani e degli stranieri che hanno voluto essere presenti. Hanno sfilato davanti alferetro oltre centomila persone e quando ieri sera è stata chiusa la camera ardente c’era ancora una folla immensa che ha dovuto rinunciarvi. Nella base di Waterkloof, prima del decollo verso Mthatha, ha avuto luogo un’ulteriore cerimonia di saluto alla quale sono intervenuti, oltre ad alcuni ospiti stranieri, il presidente sudafricano, Jacob Zuma, e un migliaio di esponenti dell’African National Congress (Anc), il partito che Mandela guidò prima per lunghi anni, compresi i ventisei in carcere, nella lotta contro l’apartheid e poi, nel suo mandato presidenziale, nel difficile processo di riconciliazione nazionale nella verità.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE