Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La vita
prima delle frontiere

· L’Europa s’interroga sulle troppe vittime delle migrazioni ·

L’ultima tragedia delle migrazioni consumata in Mediterraneo spinge la Commissione europea e il Parlamento di Strasburgo a intensificare le pressioni sui Governi degli Stati membri dell’Unione europea, affinchè si prenda atto dell’insufficienza delle misure finora adottate.

Una giovanissima migrante appena giunta sulle coste italiane

In particolare, è posta in discussione la missione Triton, varata da Frontex, l’agenzia europea delle frontiere, e subentrata da diverse settimane a quella italiana Mare nostrum. A differenza di quest’ultima, che lo scorso anno ha consentito il salvataggio di migliaia di persone, Triton ha un mandato incentrato non tanto sui soccorsi in mare, ma appunto sul controllo delle acque territoriali, fino a una distanza massima di trenta miglia dalle coste. A questo aspetto ha fatto riferimento ieri anche l’alto commissario dell’Onu per i rifugiati, António Guterres. «Nel Mediterraneo centrale abbiamo bisogno di un’operazione massiccia per la ricerca e il salvataggio, non di un pattugliamento delle frontiere. Dopo i fatti di questa settimana non ci sono dubbi che Triton sia un sostituto terribilmente inadeguato di Mare nostrum», ha detto. Secondo Guterres, di conseguenza, se non sarà subito varato un nuovo dispositivo per la ricerca e il salvataggio in mare «è inevitabile che molte altre persone moriranno nel tentativo di raggiungere l’Europa».Appelli a dare risposta a questa emergenza sono stati rivolti ai capi di Stato e di Governo riuniti per il Consiglio europeo a Bruxelles anche dal presidente del Parlamento europeo e dal primo vicepresidente della Commissione.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE