Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la vita
e per chi la difende

· La settimana della pace in Colombia ·

Bogotá, 4. Con lo slogan «Hay vida, hay esperanza. Sigamos coloreando la paz» (“C’è vita, c’è speranza. Continuiamo a colorare la pace”) è in corso di svolgimento in Colombia, la settimana per la pace, che si concluderà il 9 settembre, in concomitanza con la giornata nazionale dei diritti umani. Obiettivo dell’iniziativa è di favorire incontri, riflessioni, momenti spirituali, manifestazioni artistiche e culturali, al fine di rafforzare la coscienza comune sull’urgenza di costruire un processo di pace pluralista, partecipato e deciso, che mira alla riconciliazione nazionale.
Promossa dalla Conferenza episcopale, dalla pastorale sociale-Caritas Colombia e dalla Pontificia università Javeriana, con la collaborazione di oltre cento movimenti e organizzazioni sociali e religiose, tutti impegnati nella pace, nella giustizia sociale e nella riconciliazione, l’iniziativa invita a riconoscersi difensori della vita, portatori di speranza, “dando colore alla pace” a partire dalla realtà individuale.

All’interno del messaggio principale di questa Settimana viene messo in risalto in particolare il diritto alla vita, che continua a essere violato in diverse parti del mondo. Così come non sono cessati la stigmatizzazione, la persecuzione, la criminalizzazione, l’omicidio di uomini e donne costruttori della pace e difensori dei diritti umani. In questi giorni è previsto quindi uno spazio per la presentazione della campagna per la vita promossa dai difensori dei diritti umani “Libera la Vida”, a cui hanno aderito organizzazioni della società civile e diversi media. Le organizzazioni che danno vita alla settimana della pace insistono sulla necessità che si onori la parola data per realizzare concretamente l’accordo di pace firmato con le Farc e si continuino i colloqui tra governo ed Eln, nella convinzione che il dialogo è la via della riconciliazione. Domenica 9 settembre, memoria di San Pedro Claver, sacerdote gesuita che ha donato la sua vita per la liberazione degli schiavi e giornata nazionale dei diritti umani, a conclusione della settimana della pace, a mezzogiorno suoneranno simultaneamente le campane di tutte le chiese, parrocchie, conventi e cappelle della Colombia per richiamare tutti a rimanere vigili nel lottare per la giustizia, la verità, la misericordia e la pace.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE