Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Potete contare su di noi

· Lettera aperta al patriarca di Babilonia dei Caldei e a Caritas Iraq ·

È con profonda tristezza che, da troppo tempo, assistiamo alla violenza distruttrice che attanaglia la vostra regione. Questa volta è di nuovo il vostro amato Paese a esserne colpito. 

Abbiamo assistito con cuore dolente al dislocamento in massa di oltre 1.200.000 persone, in fuga dall’orrore nella speranza di salvare la propria vita e quella delle loro famiglie”. Lo sottolinea il presidente di Caritas Internationalis, cardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, in una lettera aperta al patriarca di Babilonia dei Caldei, Louis Raphaël I Sako, e al vescovo Shlemon Warduni, presidente di Caritas Iraq.

“Come dice il Santo Padre, Papa Francesco, – si legge nella lettera – 'la violenza non si sconfigge con altra violenza. La violenza si vince con la pace'. Come possono i membri di una stessa famiglia infliggere tali atrocità alla loro stessa gente nel nome della religione? Caritas Internationalis, che con il suo nome e la sua azione dà testimonianza dell’'amore tra i popoli e le nazioni', invita a realizzare una sola famiglia umana nella quale nessuno debba morire di fame o di sete, né perdere la vita a causa dell’odio e della violenza. Lavoriamo per la causa di una sola famiglia umana che viva nella pace e nell’armonia, nella carità e nella giustizia”.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 febbraio 2018

NOTIZIE CORRELATE