Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La violenza e la beffa dell’impunità

· Nuovi attacchi anticristiani nello Stato del West Bengala ·

Continuano in India, e in particolare a New Delhi, gli attacchi e le intimidazioni contro gli istituti religiosi e le chiese cristiane. Mercoledì scorso, le suore di una scuola missionaria cattolica dello Stato del West Bengala hanno denunciato di avere ricevuto lettere di minaccia da parte di sconosciuti che le invitavano a lasciare il distretto di Jalpaiguri. 

Una responsabile della scuola — ha riferito l’emittente televisiva Zee News Hindi — ha indicato che finora sono state ricevute quattro missive, nelle quali si chiarisce che se le religiose non se ne andranno, la vicina chiesa cattolica sarà data alle fiamme. «Le suore — ha dichiarato ad AsiaNews monsignor Thomas D’Souza, arcivescovo di Calcutta, — non lasceranno mai la loro missione. Non ci spaventiamo per qualche minaccia». 

Le autorità locali hanno registrato la denuncia e disposto un rafforzamento della protezione della scuola e della chiesa. Secondo monsignor D’Souza, «è possibile che le lettere siano un diversivo. Tuttavia — ha aggiunto — stiamo aspettando che il contenuto dei messaggi venga decifrato, per capire chi c’è dietro tutto questo. La Chiesa cattolica è in contatto con gli ufficiali di polizia e con le suore. Le indagini procedono e il convento è protetto. Anche la popolazione locale ha organizzato dei comitati per controllare la zona».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE