Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La verità
rende liberi

· Il cardinale Ezzati Andrello sulla riapertura del caso Quemados ·

«La società ha il diritto di conoscere, di sapere cosa è realmente accaduto, in modo che mai più possano accadere fatti così dolorosi»: con dichiarazioni riportate dal quotidiano cileno «La Tercera», il cardinale arcivescovo di Santiago de Chile, Ricardo Ezzati Andrello, presidente della Conferenza episcopale, commenta la riapertura del cosiddetto «caso Quemados», legato a un episodio avvenuto il 2 luglio 1986, in piena contestazione del regime militare di Augusto Pinochet.

Un murales a Santiago nel quale è raffigurato il fotografo Rojas De Negri

Un gruppo di militari che pattugliavano le strade durante una manifestazione di protesta bloccarono e poi gettarono del combustibile, dandogli fuoco, su due giovani, l’attivista politica Carmen Gloria Quintana e il fotografo Rodrigo Rojas De Negri, che lavorava per un’agenzia internazionale. Entrambi furono avvolti dalle fiamme. Il comandante della pattuglia, credendoli morti, ordinò di nascondere i corpi in una località di campagna, Quilicura, alla periferia della capitale. Soccorsi, la donna si salvò, anche se rimase sfigurata dalle ustioni, mentre Rojas De Negri morì dopo quattro giorni di agonia.

La settimana scorsa il giudice Mario Carroza ha riaperto il caso disponendo l’emissione di sette ordinanze di custodia cautelare contro funzionari militari coinvolti nell’episodio. Testimone-chiave Fernando Guzmán, all’epoca uno dei militari che formavano la pattuglia, che ha rivelato come sulla vicenda fosse stato deciso, fra i responsabili, un “patto del silenzio” per non far emergere la verità.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE