Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La vedova di Borges invia l’opera omnia dello scrittore a Papa Francesco

Maria Kodama, vedova dello scrittore argentino Jorge Luis Borges, ha regalato l’opera omnia del marito a Papa Francesco; i libri sono stati consegnati al Pontefice il 25 maggio dal cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. È stato lo stesso Ravasi ad anticipare la notizia durante il convegno «Crescere tra le righe» promosso dall’Osservatorio permanente Giovani-Editori che si è svolto a Borgo La Bagnaia il 24 e il 25 maggio.

Il cardinale ha detto di avere incontrato nei giorni scorsi la vedova Borges e di aver concordato con lei, dopo un lungo dialogo sull’opera dello scrittore, un incontro culturale che con tutta probabilità si terrà nel corso del 2014 a Buenos Aires nell’ambito de Il Cortile dei gentili, promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura. Bergoglio è stato professore di Letteratura e psicologia nell’Istituto dell’Immacolata Concezione della città argentina di Santa Fé, lungo il corso del fiume Paranà, tra il 1964 e il 1965. In quegli anni invitò Borges a tenere un corso sulla letteratura gauchista e lo scrittore accettò di scrivere la prefazione al libro che raccoglieva i racconti dei suoi studenti. Una esperienza che Bergoglio non ha mai dimenticato. E una stima nei confronti del grande scrittore argentino ribadita più volte e fondata sull’apprezzamento non solo delle capacità letterarie, ma anche dell’umiltà e dello spessore della persona.

Centro del colloquio tra intellettuali nella capitale argentina, ha spiegato il cardinale Ravasi, sarà principalmente il tema dell’indifferenza religiosa. «Sarà interessante sentire pareri diversi e autorevoli su quella che potremmo definire la mucillagine dell’indifferenza, un atteggiamento oggi assai diffuso».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE