Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la valorizzazione
delle donne rom

· ​L’impegno di una ong cristiana in Pakistan ·

Valorizzare l’imprenditoria delle donne rom e senza fissa dimora di Lahore, capoluogo della provincia pakistana di Punjab: è l’obiettivo dell’Aids Awareness Society (Aas), organizzazione non governativa cristiana pakistana in prima fila nel sostegno alle categorie più deboli e disagiate. 

Nei giorni scorsi, l’ong ha presentato un progetto dal titolo «Responsabilizzazione socio-economica delle donne gitane».

«L’iniziativa — ha spiegato ad AsiaNews Hector Nihal, cristiano, direttore dell’organizzazione — permetterà ad almeno cinquecento donne, fra artigiane e piccole imprenditrici, di poter migliorare le loro competenze e le potenzialità commerciali, rispondendo al meglio alle domande del mercato. È la prima volta che un’organizzazione lavora per migliorare il potenziale di questo settore della società, molto spesso relegato ai margini. Vogliamo dare un valore aggiunto alla loro produzione — sottolinea Nihal — e trovare segmenti di mercato all’interno del quale lanciare i prodotti del loro marchio chiamato gipsy».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE