Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La tragedia siriana fra violenze
e scontri diplomatici

Damasco, 19. Le popolazioni siriane restano ostaggio delle violenze, mentre i contrasti tra le diplomazie internazionali s’inaspriscono. Fonti dell’opposizione al presidente Bashar Al Assad hanno riferito ieri di 31 morti, compresi sei bambini e quattro donne, in bombardamenti dell’aviazione governativa su zone sotto il controllo degli insorti. In particolare, 18 persone sarebbero state uccise a Mzeirib, nella regione meridionale di Darā. Le altre vittime sarebbero state provocate da attacchi sui fronti di combattimento nelle regioni di Damasco, Raqqa, Homs e Hama.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE