Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La suora
della gomma

· In India gli agricoltori tribali diventano imprenditori grazie al progetto di una religiosa ·

New Delhi, 5. Gli agricoltori tribali diventano imprenditori grazie a una suora. Accade in India, più precisamente nello stato del Nagaland, nel nordest del paese, dove i garo — tribù indigena che conta oltre un milione di persone spesso penosamente discriminate — sono sostenuti nel miglioramento della loro condizione di vita da una anziana religiosa, madre Rose Kayathinkara, delle Medical Mission Sister. Originaria del Kerala, 74 anni, madre Rose è arrivata in Nagaland nel 1972 e si è subito interessata alle condizioni di enorme emarginazione della comunità garo. 

Così, già nel 1986 — riferisce l’agenzia Fides — Rose ha organizzato una campagna porta a porta per convincere la popolazione del villaggio di Mendipathar, a circa duecento chilometri da Shillong, al confine tra Meghalaya e Assam, a coltivare l’albero della gomma come fonte di reddito.

In principio i tribali non erano convinti del suo piano perché, per avere un rendimento apprezzabile, la gomma richiede un periodo di lunga gestione. Una volta che il prodotto era finalmente pronto, occorreva sviluppare un processo di marketing, per aiutare gli agricoltori a mettere il prodotto sul mercato e trovare acquirenti. Madre Rose ha avuto l’idea di creare una cooperativa per aiutare gli agricoltori e le loro famiglie. La Mendipathar Multipurpose Cooperative Society è stata avviata nel 1998 con capitale sociale formato da fondi governativi e dai contributi degli agricoltori, che sono stati accompagnati per divenire buoni imprenditori. La cooperativa commercializza i fogli di gomma per garantire il profitto agli agricoltori e alle loro famiglie.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE