Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La strada
verso il futuro

· ​Tra Gerusalemme e Roma ·

Si è svolto lunedì 13 a Gerusalemme l’incontro della Commissione mista fra la Chiesa cattolica e il Gran rabbinato d’Israele. Pubblichiamo la parte conclusiva delle osservazioni di parte cattolica, esposte in inglese dall’arcivescovo di Chieti - Vasto, sulla dichiarazione Tra Gerusalemme e Roma adottata nel marzo 2016 dalla Conferenza dei rabbini europei e dal Comitato esecutivo del Consiglio rabbinico d’America.

Una particolare attenzione viene riservata ai lavori della Commissione bilaterale fra il Gran Rabbinato di Israele e la Santa Sede, che nel corso delle sue tredici riunioni (che hanno avuto luogo alternando ogni anno la sede tra Roma e Gerusalemme) ha saputo mettere in evidenza i valori condivisi, nel rispetto delle differenze.
La valutazione del cammino fatto è così espressa: «Noi, sia cattolici sia ebrei, riconosciamo che questa fraternità non può spazzare via le nostre differenze dottrinali; rafforza piuttosto le autentiche disposizioni positive reciproche verso i valori fondamentali che condividiamo, che includono il rispetto della Bibbia ebraica, ma non si limitano a esso». Le differenze teologiche sono indicate con onestà: esse potrebbero riassumersi nella formula — coniata da Shalom Ben Chorin — «la fede di Gesù ci unisce, la fede in Gesù ci divide». Nonostante questa profonda differenza, la Dichiarazione osserva che «alcune delle più alte autorità del giudaismo hanno affermato che i cristiani mantengono uno status speciale perché adorano il Creatore del cielo e della terra, che ha liberato il popolo di Israele dalla schiavitù d’Egitto e che esercita la provvidenza su tutta la creazione».

di Bruno Forte

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 novembre 2017

NOTIZIE CORRELATE