Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La speranza che non delude

· Presentato il logo del viaggio che il Papa compirà in Albania il 21 settembre ·

«Insieme con Dio, verso la speranza che non delude» è la chiave di lettura per il viaggio del Papa in Albania suggerita, come motto, dai vescovi del Paese. Il Pontefice sarà a Tirana domenica 21 settembre. Proprio per comunicare al meglio il significato del viaggio, l’episcopato locale ha anche presentato nei giorni scorsi un logo che, in forma stilizzata, «vuole rappresentare il popolo cristiano che risorge dal sangue dei martiri e continua a camminare avendo la croce come vessillo».

Inoltre i presuli hanno presentato il sito internet ufficiale della visita, che è già on line in lingua albanese e nella versione inglese. Spiegando il significato del logo, il coordinatore generale del viaggio, Albert Nikolla, direttore generale della Caritas, ha rimarcato come al centro sia raffigurata una persona umana mentre cammina ed è orientata verso la croce. E vicino ai suoi piedi ci sono orme di sangue, «simbolo del sacrificio, della testimonianza e della sofferenza». In particolare, «nel caso dell’Albania il sangue rappresenta tutti i martiri della Chiesa cattolica. Ma non solo: anche tutti gli uomini, credenti e non credenti, che hanno sofferto la repressione».

E, ancora, il coordinatore del viaggio papale ha messo in risalto che «quest’uomo raffigurato nel logo, che in effetti potrebbe rappresentare ogni uomo, ha le mani in alto rivolte verso il cielo, verso il Signore». Significativamente proprio sulle mani è riportato il motto del viaggio: «Insieme con Dio, verso la speranza che non delude». Nikolla ha rilevato che «i vescovi hanno ritenuto importante mettere l’accento sulla parola “insieme”, perché significa collaborare con gli altri uomini di buona volontà» per il bene comune. Quindi è stato deciso di «inserire nel motto anche le parole “speranza che non delude”, perché l’Albania è uscita da un regime che ha soppresso la religione».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE