Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Economia e società

· Tre vincitori per il premio della fondazione Centesimus annus ·

Per la prima volta sono tre i vincitori del premio “Economia e società”, promosso dalla fondazione Centesimus annus pro Pontifice per diffondere «la conoscenza della dottrina sociale della Chiesa cattolica». I loro nomi sono stati annunciati dal presidente della giuria, il cardinale Reinhard Marx, stamane, mercoledì 15 febbraio, nel corso di una conferenza nella Sala stampa della Santa Sede.

Il premio internazionale è andato al tedesco Markus Vogt, per l’opera Prinzip Nachhaltigkeit. Ein Entwurf aus theologisch-ethischer Perspektive (Monaco, Oekom 2013), mentre il premio per i giornalisti, istituito quest’anno, è stato assegnato all’assunzionista francese Dominique Greiner, per il suo blog La doctrine sociale sur le fil pubblicato sul sito del quotidiano «La Croix»; e al tedesco Burkhard Schäfers, per la sua trasmissione radiofonica dedicata a Oswald von Nell-Breuning (1890-1991), uno degli autori principali della Quadragesimo anno di Pio XI nel 1931.

La premiazione avverrà il 18 maggio, alle 17, nel palazzo romano della Cancelleria, nella giornata inaugurale dell’annuale convegno della fondazione — sul tema: «Alternative costruttive in un’era di incertezza globale - Occupazione e integrità nell’età digitale. Incentivi alla solidarietà e alla virtù civica» — che si svolgerà fino al giorno 20 nell’Aula nuova del Sinodo in Vaticano.

Nel suo intervento il cardinale Marx ha spiegato che quella vincitrice è stata selezionata tra più di 57 opere, provenienti da 12 Paesi e scritte in sei lingue diverse. «Vogt — ha ricordato — dopo aver studiato teologia e filosofia a Monaco e a Gerusalemme, ha lavorato come esperto di ecologia per il governo tedesco. Docente universitario di etica sociale cristiana prima a Benediktbeuern ora a Monaco, si occupa da più di vent’anni della sostenibilità» che è l’argomento principale dell’opera premiata e sta anche al centro della Laudato si’ di Papa Francesco.

Vogt — ha proseguito il porporato — «non intende difendere un pensiero unilaterale, ma assume posizioni equilibrate di fronte a posizioni radicali. E riesce a indicare alcune strade concrete per migliorare il mondo». Da parte sua, il presidente della fondazione Domingo Sugranyes Bickel ha presentato il convegno e illustrato l’attività dell’organismo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2017

NOTIZIE CORRELATE