Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La sedia degli immigrati

· Negli Stati Uniti si attende il Pontefice ·

In legno povero, ma di enorme valore simbolico, sarà la sedia che Papa Francesco userà per la messa del 25 settembre al Madison Square Garden di New York. E' stata realizzata in un garage della contea di Westchester, nello stato della Grande Mela, da Fausto Hernández, Héctor Rojas e Francisco Santamaría, tre immigranti stagionali ispanici. E così la «silla sagrada» ha già meritato un editoriale del New York Times proprio perché vuole essere «un simbolo di umiltà e non un trono», tengono a precisare i tre immigrati.

Questo ben delinea contenuti e prospettive della preparazione, negli Stati Uniti, per l’arrivo di Francesco. Un’attesa forte, come confermano anche i diecimila volontari che si sono già messi a disposizione per garantire l’accoglienza a Philadelphia, in occasione dell’incontro mondiale delle famiglie. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE