Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La scuola va difesa e promossa

· Il segretario generale della Cei sull’incontro con il Papa il 10 maggio in piazza San Pietro ·

«Prendersi cura della scuola è un impegno e insieme una opportunità. Solo ripartendo da questa attenzione al percorso di ciascuna ragazza e di ciascun ragazzo si realizzerà una comunità all’altezza delle sfide che l’epoca presente pone con incalzante velocità». 

Lo scrive il vescovo segretario generale della Conferenza episcopale italiana (Cei), Nunzio Galantino, spiegando l’obiettivo della mobilitazione del 10 maggio prossimo, che vedrà il mondo della scuola in piazza San Pietro con Papa Francesco. Difendere e promuovere la scuola, alla quale, anche al tempo della crisi economica, è legata la salute pubblica e la stessa democrazia: questa la convinzione che animerà la manifestazione, il cui obiettivo «va inquadrato nel contesto del decennio sull’educazione e centrato su un’idea concreta di bene comune».

Si apre intanto lunedì pomeriggio la riunione del Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana presieduta dal cardinale presidente Angelo Bagnasco.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE