Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​La rosa bianca del Papa

Francesco ha deposto una rosa bianca davanti all’icona della Madonna venerata nel santuario greco-cattolico della Trasfigurazione a Jaroslaw con il titolo di Porta della Misericordia. L’immagine, collocata al centro del sagrato, è stata portata espressamente in Vaticano per l’inizio dell’Anno santo. 

E il Papa, al termine dell’udienza, ha ringraziato quanti hanno promosso e realizzato l’iniziativa. Intanto sta sempre più prendendo forma la prossima giornata mondiale della gioventù che si svolgerà, a luglio, a Cracovia. L’appuntamento finale si terrà al Campus misericordiae, nel territorio del comune di Wieliczka. Come segno concreto di quella giornata sarà costruito un centro di accoglienza per anziani e disabili, intitolato proprio alla misericordia. E la prima pietra dell’edificio è stata presa dalla Grotta dell’Annunciazione a Nazaret ed è stata donata dal cardinale arcivescovo Stanisław Dziwisz.

A far benedire la pietra e a presentare l’iniziativa al Papa sono venuti stamani all’udienza generale padre Bogdan Kordula, direttore della Caritas di Cracovia, con Artur Koziol, sindaco di Wieliczka accompagnato da una delegazione dell’amministrazione comunale.

Particolarmente significativo, poi, l’incontro del Papa con Sergey Popov, presidente dell’Assemblea interparlamentare dell’ortodossia a Mosca. Francesco ha anche salutato il gruppo dell’International team of the space programme Galileo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE