Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La rete
al servizio dei piccoli

· Presentato il sito del dispensario pediatrico in Vaticano ·

Una famiglia di famiglie di tutto il mondo, che tra le mura vaticane trovano accoglienza e aiuto: è il dispensario pediatrico Santa Marta, che da novant’anni offre assistenza, anche medica, a bambini e neonati di famiglie in difficoltà. Da ieri, mercoledì 4 novembre, questa realtà è presente sul sito www.dispensariosantamarta.va che entro fine anno sarà disponibile anche in spagnolo, inglese e francese, affinché sempre più persone possano conoscerla. Anche perché a bussare alla porta sono soprattutto ragazze madri immigrate a Roma da tutti i continenti.

Nella sede di via della Stazione Vaticana, a due passi dall’ingresso del Perugino e dalla residenza papale di Casa Santa Marta, l’iniziativa informatica è stata presentata alla stampa. Dopo il saluto della responsabile del dispensario, suor Antonietta Collacchi delle figlie della carità, il sito è stato illustrato da monsignor Lucio Adrian Ruiz, capo ufficio del Servizio internet vaticano e segretario della segreteria per la Comunicazione, e da Valentina Giacometti, volontaria della struttura e coordinatrice delle pagine web. Scorrendole, raccontano la storia del dispensario nato per volontà di Pio XI, la vita che vi si svolge quotidianamente, i servizi offerti ad almeno 500 bambini e alle loro famiglie, grazie al lavoro di una cinquantina di volontari, tra medici e collaboratori laici.

Di recente è stata inaugurata una serie di nuovi servizi a sostegno della maternità: dalle vaccinazioni ai corsi sull’alimentazione. Significativamente denominata «C’è una culla per te», l’iniziativa è ospitata in locali messi a disposizione del Governatorato.

Secondo monsignor Ruiz presentare un sito di questo genere significa «far conoscere l’amore e la tenerezza che la Chiesa in questo pezzettino di Vaticano ha verso i più piccoli e i più bisognosi. Come dice il Papa, internet non è una rete di fili ma una rete di persone e quindi vogliamo creare una rete di persone che vada sempre più crescendo per poter aiutare di più». Sulla stessa lunghezza d’onda la responsabile del dispensario, che ha commentato: «Abbiamo creato il sito perché le persone ci conoscano e vengano a chiedere il nostro aiuto».

Il sito: www.dispensariosantamarta.va

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE