Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La preghiera che cambia i cuori

· Il cardinale Tagle in occasione di un incontro giovanile nelle Filippine ·

Un invito a riscoprire e comprendere l’importanza della preghiera: a rivolgerlo ai giovani è stato il cardinale Luis Antonio G. Tagle, arcivescovo di Manila, presso l’istituto don Bosco,  nella città di Makati, il 28 luglio, in concomitanza con la giornata mondiale della gioventù in Brasile. Oltre 4.000 delegati  provenienti da varie diocesi e comunità parrocchiali filippine — secondo i dati apparsi sul sito dell’episcopato filippino — hanno partecipato al raduno organizzato dal National Capital Region Youth Coordinating Council, dalla Federation of National Youth Organizations e dal Military Ordinariate. Durante la messa conclusiva del raduno, il cardinale Tagle ha sottolineato che i giovani devono stabilire una connessione più forte con Cristo, desiderando ardentemente di comunicare con Lui. «La preghiera — ha spiegato il porporato — è un rapporto con Dio che cambia i desideri del cuore umano con quelli di Gesù. Quando si impara a pregare proprio come Cristo ci ha insegnato, il nostro cuore cercherà ciò che Cristo sta cercando».

La giornata della gioventù a Makati ha costituito un momento privilegiato di comunione con i pellegrini presenti in Brasile per l’incontro con Papa Francesco. Il cardinale Tagle ha esortato  i giovani «a includere sempre Cristo nella loro vita», sottolineando che la sua presenza «nutre incessantemente la gente in tempi di miseria e di disperazione». Il Signore, ha ricordato il porporato, «è sempre presente e non ci resta che avvicinarci a Lui: questa è una realtà certa nella nostra vita».

Alla riflessione del cardinale Tagle si è aggiunta quella del vescovo di Parañaque, Jesse E. Mercado. Il presule, intervenendo sempre alla giornata della gioventù nelle Filippine ha indicato ai partecipanti la necessità della rinnovata conversione. Monsignor Mercado ha esortato i giovani a seguire le orme di Cristo e ad abbracciare la croce per giungere alla pienezza delle loro vite.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE