Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la pace
e per il creato

· Il primate ortodosso russo in Antartide e in America latina ·

Santiago del Cile, 19. «Quando ho benedetto l’acqua, ho pensato a tutta la terra che è sotto di noi, e ho pregato per la creazione di Dio. Ho pregato per tutti coloro che lavorano qui e per il loro Paese, per le persone e per il mondo intero». Sono le parole conclusive del discorso che il patriarca di Mosca, Cirillo, ha pronunciato al termine della sua visita (a sorpresa) nella base russa di Bellingshausen, in Antartide, dove ha celebrato una divina liturgia nella chiesa della Santissima Trinità, piccolo tempio in legno costruito sull’isola di Waterloo. Lì ha presieduto il rito della benedizione delle acque e la preghiera in suffragio degli esploratori polari.

La visita, la prima di un primate ortodosso in Antartide, costituisce una tappa intermedia, non prevista nel programma ufficiale, del viaggio che fino al 22 febbraio vede Cirillo in America latina. Viaggio che, oltre a Cuba, dove come è noto il 12 febbraio scorso si è svolto lo storico incontro con Papa Francesco, tocca Paraguay, Cile e Brasile.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE