Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la pace dalla parte del popolo ucraino

· Le Chiese e le comunità religiose offrono la loro mediazione ·

Le Chiese e le comunità religiose d’Ucraina hanno offerto la loro mediazione tra il Governo e le forze dell’opposizione per evitare ulteriori spargimenti di sangue in un Paese sull’orlo della guerra civile.

Il presidente Viktor Janukovyč — secondo quanto riferisce l’agenzia Risu — ha incontrato gli esponenti del Consiglio delle Chiese e delle organizzazioni religiose dell’Ucraina. Tra questi, il capo del sinodo della Chiesa ucraina greco-cattolica, l’arcivescovo maggiore di Kyiv-Halyč, Sviatoslav Shevchuk, che ha espresso profonda preoccupazione per la piega sempre più violenta che hanno assunto le proteste di piazza. Il presule ha ribadito che «la Chiesa è stata e sarà sempre dalla parte del popolo» e ha lamentato le difficoltà incontrate dai sacerdoti nel portare assistenza spirituale ai manifestanti, ricordando che la loro presenza «è stata fondamentale per placare gli animi e cercare di mantenere il carattere pacifico delle proteste».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE