Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La leggenda delle origini di Pio X

· In un convegno a Opole in Alta Slesia ·

In occasione del centenario della morte di san Pio X (1903-1914), che cadrà l’anno venturo, si terranno numerose commemorazioni del Pontefice che introdusse la Chiesa nel XX secolo. In ottobre si svolgerà a Treviso (la diocesi nella quale era nato) e a Venezia (di cui fu vescovo e patriarca prima di ascendere al papato) un importante convegno storico. Ma un’anticipazione di tali celebrazioni si è svolta a Opole, in Polonia, il 26 giugno scorso. Perché proprio a Opole? Perché una tradizione molto diffusa nell’Alta Slesia, di cui Opole è la capitale, vuole che Pio X, al secolo Giuseppe Sarto, fosse discendente di un polacco slesiano (tale Jan Krawiec) emigrato all’inizio dell’Ottocento nel Veneto e stabilitosi a Riese, in provincia di Treviso, dove avrebbe italianizzato il suo nome in Giovanni Sarto (krawiec in polacco significa appunto “sarto”) e dove il futuro Pontefice nacque nel 1835.

E così il direttore dell’Archivio di Stato di Opole, Miroslaw Lenart, ha riunito studiosi italiani e polacchi per sottoporre ad analisi tale tradizione e verificare il suo fondamento.

Che cosa è emerso dall’incontro di Opole? Le relazioni dei funzionari dell’Archivio di Stato (Rafal Górny, Bernadeta Gurbierz e Aneta Malik), ricavate dai documenti anagrafici custoditi nell’archivio stesso, hanno segnalato che il cognome Krawiec è molto diffuso nell’Alta Slesia, ma nessuno con tale cognome risulta essere emigrato nel Veneto. È caduto con ciò un argomento forte a favore della presunta origine polacca di Pio X. Ma ancora più convincente è stata la relazione di Quirino Bortolato, studioso della famiglia e della genealogia del Papa, il quale ha dimostrato, esibendo la riproduzione dei relativi atti anagrafici, che la famiglia di Giuseppe Sarto e tutti i suoi ascendenti (padre, nonno, bisnonno, trisnonno) sono nati e vissuti nel Veneto, spostandosi da una località all’altra, fino alla sistemazione definitiva nel paese di Riese (oggi Riese Pio X), in provincia di Treviso, dove appunto nacque il futuro Pontefice.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE