Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La Lega araba
appoggia l’offensiva nello Yemen

· Nuovi raid sauditi costringono i ribelli sciiti ad arretrare ·

I ribelli sciiti huthi stanno perdendo terreno in diverse parti dello Yemen, a causa dei danni subiti dalle loro basi militari per i raid aerei condotti dalle forze saudite e alleate.

Un autoveicolo in fiamme dopo i combattimenti ad Aden (Reuters)

I caccia dei Paesi che partecipano all’operazione denominata “Tempesta decisiva” hanno intensificato i bombardamenti sulla capitale San’a, sulla provincia di Sada, roccaforte degli huthi, e nelle province di Taiz colpendo in particolare le basi militari dei ribelli. La Lega araba ha deciso di appoggiare totalmente l’operazione “Tempesta decisiva”. Secondo il segretario generale dell’organizzazione, Nabil Al Araby, l’intervento militare è radicato negli accordi di difesa congiunti ed è stato deciso dopo che i ribelli sciiti huthi hanno rigettato una proposta del Consiglio di cooperazione del Golfo persico che li invitava a sedere al tavolo negoziale per raggiungere una soluzione politica alla crisi yemenita.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE