Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La guerra oltraggia la dignità umana

· Benedetto XVI al convegno internazionale degli ordinariati militari e al corso di formazione dei cappellani militari ·

«È sotto gli occhi di tutti come nelle devastanti lacerazioni prodotte dalle guerre, la dignità umana venga spesso oltraggiata e la pace sconvolta». Lo ha detto il Papa ricevendo in udienza sabato mattina, 22 ottobre, nella Sala Clementina, i partecipanti al convegno internazionale degli ordinariati militari e al corso di formazione dei cappellani militari, promossi dalla Congregazione per i Vescovi e dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace. Per Benedetto XVI è necessaria «una fattiva collaborazione» tra organizzazioni umanitarie e religiosi responsabili dell’assistenza spirituale dei militari, proprio allo scopo di «alleviare le asprezze dei conflitti». La semplice «dinamica del diritto — ha affermato — non basta a ristabilire l’equilibrio perduto; bisogna percorrere il cammino della riconciliazione e del perdono». In questa prospettiva l’opera di evangelizzazione del mondo militare richiede «una crescente assunzione di responsabilità» e «un generale rinnovamento dei cuori, presupposto di quella pace universale alla quale tutto il mondo aspira».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE