Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La guerra di Boko Haram

· Di nuovo sotto attacco l’insanguinata capitale dello Stato nordorientale nigeriano dello Yobe ·

Damaturu, La capitale dello Stato nordorientale nigeriano dello Yobe, è da ieri sera di nuovo sotto l’attacco delle milizie di Boko Haram, il gruppo di matrice fondamentalista islamica che già lunedì scorso vi aveva condotto un’incursione uccidendo oltre centocinquanta persone.

Fonti locali ufficiali riferiscono che il nuovo attacco ha come obiettivo soprattutto la sede del governatorato, nel centro cittadino. Secondo le medesime fonti, finora l’azione delle forze di sicurezza avrebbe impedito il peggio. Martedì altri attacchi erano stati sferrati da Boko Haram contro le località di Konduga e Lassa, sempre nello Yobe, ma per il momento non si hanno notizie certe delle conseguenze. Lo Yobe è uno dei tre Stati, insieme con l’Adamawa e il Borno, originaria roccaforte di Boko Haram, nei quali è in vigore da oltre un anno e mezzo lo stato d’emergenza ed è stato inviato l’esercito contro il gruppo terrorista. I reiterati attacchi contro la sua capitale confermano l’intenzione del gruppo islamista di stabilire il proprio controllo sull’intera regione, mantenendo costante la minaccia su tutti gli obiettivi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE