Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​La forza della preghiera

· Nei Paesi Bassi una maratona religiosa salva dall’espulsione una famiglia armena ·

La funzione religiosa non stop  nella chiesa protestante di Bethel

Alla fine la preghiera e la concreta solidarietà della comunità cristiana hanno salvato la famiglia Tamrazyan dall’espulsione. Potrà infatti rimanere nei Paesi Bassi il nucleo familiare armeno — padre, madre e tre figli — che dallo scorso 26 ottobre è stato protetto dall’espulsione grazie ad una celebrazione religiosa non stop che centinaia di pastori hanno officiato, per oltre tre mesi, nella chiesa protestante di Bethel. Una legge nazionale, come è noto, vieta infatti alle forze di polizia di entrare in una chiesa mentre si sta svolgendo un servizio religioso. Di qui la decisione della locale comunità cristiana di dare vita a una straordinaria maratona religiosa che ha coinvolto diverse centinaia di pastori e predicatori olandesi e stranieri, appartenenti ad almeno venti denominazioni differenti. Di fronte a una mobilitazione così eccezionale, con un’eco di rilevanza mondiale, il governo ha infatti accettato di riesaminare le domande di asilo dei minori cresciuti sul territorio nazionale. Questo significa che anche la famiglia Tamrazyan — profughi armeni arrivati nei Paesi Bassi quasi nove anni fa — non dovrà essere espulsa, come era stato deciso la scorsa estate. Insieme al caso della famiglia armena il governo si è impegnato a rivedere anche la posizione di altri 700 minori. «Abbiamo mantenuto la speranza e ora questa speranza si sta avverando», ha detto Theo Hettema, presidente del consiglio generale della Chiesa protestante dell’Aja.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 febbraio 2019

NOTIZIE CORRELATE