Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la famiglia
è tempo di misericordia

· Relazione del vicario di Roma al convegno diocesano ·

Il primo passo è «accogliere», il secondo è «accompagnare». La diocesi di Roma affronta quello che da qualche tempo ormai viene ritenuto l’«anello debole» della pastorale ordinaria delle parrocchie, e dunque il rapporto con gli adulti, in particolare con i genitori. 

Uno snodo decisivo per l’evangelizzazione e per una Chiesa che, come ricorda incessantemente Papa Francesco, per essere veramente se stessa non può che essere «in uscita». La centralità dei genitori «è la carta vincente», rileva il cardinale vicario Agostino Vallini nella relazione conclusiva del convegno pastorale diocesano, letta lunedì mattina al clero romano, riunito nella cattedrale del Laterano, e poi nel pomeriggio ai catechisti. 

Dedicato al tema cruciale della trasmissione della fede, il convegno diocesano, come si ricorderà, era stato aperto dal Pontefice il 14 giugno scorso in piazza San Pietro. Intervento che ha orientato i lavori, che sono successivamente proseguiti nei diversi laboratori tematici, da quali è emerso con chiarezza che accompagnare i genitori nel cammino della fede «è un’opera di misericordia». Sullo sfondo anche la celebrazione ormai imminente dei vescovi, che sottolinea ancora una volta la centralità della famiglia in ogni opera pastorale. «Anche dinanzi al dramma dell’immigrazione — ha osservato il cardinale Vallini — ci accorgiamo sempre più che accogliere i migranti vuol dire accogliere famiglie. In presenza di una cultura che snobba il matrimonio e il divenire genitori, è centrale far riscoprire la bellezza del matrimonio. Dunque occuparsi della famiglia manifesta che abbiamo a cuore non soltanto le famiglie di oggi, ma anche quelle di domani».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE