Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la dignità della donna

· ​L’udienza generale prima dell’incontro con i cardiologi ·

«Tutti siamo messi in guardia, anche le comunità cristiane, da visioni della femminilità inficiate da pregiudizi e sospetti lesivi della sua intangibile dignità». Lo ha detto Papa Francesco all’udienza generale di mercoledì 31 agosto, in piazza San Pietro, commentando l’episodio evangelico della donna guarita dalle perdite di sangue.

Ed De Guzman, «Chi mi ha toccato?»

Per il Pontefice il miracolo di Gesù «fa riflettere su come la donna sia spesso percepita e rappresentata». Per l’emorroissa, infatti, «la “salvezza” assume molteplici connotati: anzitutto restituisce alla donna la salute; poi la libera dalle discriminazioni sociali e religiose; inoltre, realizza la speranza che lei portava nel cuore annullando le sue paure e il suo sconforto; infine, la restituisce alla comunità liberandola dalla necessità di agire di nascosto». Da qui l’invito a «chiedere perdono per i nostri peccati e andare avanti, con coraggio, come ha fatto questa donna».

Al termine dell’incontro con i fedeli il Papa ha raggiunto la nuova Fiera di Roma per salutare i partecipanti al congresso annuale organizzato dalla Società europea di cardiologia. «Ci sono leggi impresse nella stessa natura — ha ricordato tra l’altro nel discorso rivolto ai presenti — che nessuno può manomettere ma solo scoprire, usare e ordinare». In realtà, la sola scienza non basta «per comprendere il mistero che ogni persona contiene in sé». Proprio guardando «all’uomo nella sua totalità», ha insistito Francesco, si può avere «uno sguardo di particolare intensità ai più poveri, ai più disagiati ed emarginati».

La catechesi del Papa all’udienza generale

Il discorso ai cardiologi

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE