Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La democrazia
è anche una ricerca spirituale

· Lettera pastorale dei vescovi ugandesi in vista delle elezioni presidenziali ·

«Elezioni libere ed eque: la nostra missione comune per il consolidamento delle conquiste democratiche in Uganda», è il titolo della lettera pastorale che la Conferenza episcopale ugandese ha rivolto ai cittadini in vista delle presidenziali che si terranno il prossimo anno nel Paese africano.

Nel testo, che porta la firma del presidente della Conferenza episcopale e arcivescovo di Gulu, monsignor John Baptist Odama, i presuli ricordano l’importanza della prossima tornata elettorale per il Paese. «Un appuntamento — scrivono — che solleva tante aspettative e ansia e che richiede una gestione efficace, oltre a un alto senso di responsabilità, a tutte le parti coinvolte». Nel riconoscere e apprezzare i progressi compiuti dal Paese negli ultimi anni, i vescovi si dicono soddisfatti e invitano tutti a prestare attenzione e a fare tesoro di quanto imparato in passato. «Oggi — prosegue il testo — il nostro sistema elettorale offre l’opportunità ai cittadini di eleggere periodicamente i leader attraverso il suffragio con la supervisione di funzionari pubblici e di rappresentanti di lista. Inoltre, i voti vengono contati e resi noti in ciascun seggio dopo la chiusura delle urne. Questi aspetti partecipativi del nostro sistema elettorale sono supportati da numerose leggi. Si tratta di conquiste importanti che devono essere salvaguardate e migliorate per il futuro».

L’episcopato ugandese non ha dubbi nell’affermare che le elezioni «rappresentano un aspetto importante della democrazia perché forniscono ai cittadini il mezzo più diretto e importante per esprimere le loro preferenze e le loro opinioni in materia di leadership politica e di governance. È anche un modo per garantire la partecipazione attiva di tutti i cittadini alle cose che riguardano direttamente il loro benessere e la loro felicità. Inoltre — spiegano i vescovi — le elezioni garantiscono la pace, la stabilità e la prosperità in quanto offrono percorsi per idee alternative e approcci per lo sviluppo della società. Spetta, quindi, a tutti i cittadini del nostro Paese garantire che le elezioni riflettano questi importanti valori fondamentali».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

08 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE