Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La Cina e la siccità

Mentre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale dell'acqua, dalla Cina meridionale giunge la conferma della drammaticità della condizione di oltre 51 milioni di persone alle prese con una fortissima siccità. La commissione statale di Soccorso per i disastri, ha infatti precisato che nelle province dello Yunnan, del Sichuan e del Guizhou, oltre alla regione autonoma del Guanxi, più di 4,3 milioni di ettari di terreno hanno subito le conseguenze della mancanza d’acqua e circa novecentomila ettari potrebbero non produrre raccolti. E la già difficile situazione è destinata a peggiorare. Non sono infatti previste piogge nelle regioni interessate per i prossimi dieci giorni. Per fronteggiare la siccità, conseguenze delle ridotte precipitazioni e della temperatura superiore alla media stagionale, le autorità cinesi hanno stanziato circa cinquantaquattro milioni di dollari. Per portare aiuti e acqua potabile alle popolazioni delle zone colpite sono stati mobilitati circa 4.000 uomini delle forze di sicurezza.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE