Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La California curerà
i migranti irregolari

· Prevista l’assistenza sanitaria gratuita anche a chi è senza documenti ·

In netta controtendenza con la politica del “pugno di ferro” dell’amministrazione statunitense di Donald Trump, gli immigrati entrati in modo irregolare e senza documenti potranno presto usufruire in California dell’assistenza sanitaria gratuita riservata ai più poveri. «La California ritiene che la salute sia un diritto fondamentale», hanno dichiarato ieri i promotori dell’iniziativa, che permetterà a migranti adulti di usufruire del Medicaid, l’unico programma di assistenza sanitaria pubblica negli Stati Uniti, insieme al Medicare, riservato agli over 65. La misura è contenuta nell’accordo per il budget del più ricco stato americano e per i promotori è una “sfida” alle politiche federali in tema di sanità. Dopo non essere riuscito a ottenere i voti in Congresso per abolire del tutto l’Obamacare, il presidente Trump ha continuato nel corso del suo mandato a smontare e depotenziare, soprattutto con un drastico taglio delle risorse, la riforma sanitaria del suo predecessore. La California, invece, ha previsto nel suo bilancio un rafforzamento dell’impegno finanziario all’Obamacare. Questa proposta, che si stima abbia un costo di circa 100 milioni di dollari l’anno, deve ancora essere approvata da entrambe le Camere del parlamento di Sacramento, che tuttavia è composto in maggioranza da democratici. Il voto è dunque scontato, così come la promulgazione del provvedimento da parte del governatore della California, Gavin Newsom (un altro democratico) che si è sempre dichiarato favorevole all’assistenza medica per i migranti.

L’obiettivo è dunque quello di consentire agli immigrati irregolari di età compresa tra i 19 e i 25 anni di beneficiare della copertura sanitaria Medicaid, il programma federale sanitario degli Stati Uniti d’America che provvede a fornire aiuti agli individui e alle famiglie con basso reddito salariale. Circa 90.000 persone saranno interessate da questo allargamento.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE