Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La baronessa
con il grembiule

· Ad Agen beatificata Maria della Concezione ·

Il battesimo «plasmò a poco a poco» la sua nobiltà sociale, facendola diventare santità evangelica. Nella sua vita, Adélaïde-Marie-Charlotte-Jeanne-Joséphine, figlia del barone de Trenquelléon, risplendette non «per l’agiatezza delle ricchezze terrene, ma per l’abbondanza delle sue virtù cristiane». Lo ha detto il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, durante la beatificazione della religiosa francese, che da consacrata prese il nome di Maria della Concezione. Il rito, presiedute dal porporato in rappresentanza di Papa Francesco, è stato celebrato domenica pomeriggio, 10 giugno, nel parco delle esposizioni di Agen, in Francia.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2018

NOTIZIE CORRELATE