Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

I martiri d’Algeria
saranno beatificati
l’8 dicembre a Oran

Si svolgerà sabato 8 dicembre, nel santuario di Notre-Dame de Santa Cruz a Oran, la cerimonia di beatificazione di monsignor Pierre Claverie, vescovo domenicano di Oran, dei sette monaci di Tibhirine e di altri undici religiosi e religiose uccisi tra il 1994 e il 1996 in Algeria. L’annuncio è stato dato dai vescovi del paese nordafricano con una lettera datata 12 settembre, nella quale esprimono «riconoscenza» a padre Thomas Georgeon, postulatore della causa, e ricordano «la vita e l’opera dei nostri diciannove fratelli e sorelle, modelli di vita cristiana, di amicizia e fraternità, di incontro e dialogo». Sarà presente il cardinale Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, designato da Papa Francesco come suo inviato. L’autorizzazione del Pontefice alla promulgazione dei relativi decreti è del 26 gennaio 2018. Come detto, tra i servi di Dio assassinati «in odio alla fede» dei quali è stato riconosciuto il martirio, figurano i sette monaci trappisti sequestrati dal loro monastero di Tibhirine (compreso il priore della comunità, fratel Christian de Chergé) nella notte tra il 26 e il 27 marzo 1996, e uccisi il 21 maggio seguente, e monsignor Pierre Claverie, morto il 1° agosto 1996 per l’esplosione di una bomba collocata nel cortile del vescovado di Oran.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 novembre 2018

NOTIZIE CORRELATE