Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​In Kurdistan

Si chiama Radio Dange Nwe, cioé Radio Voce nuova, l’emittente del Kurdistan pensata per dare informazione ai rifugiati e gestita da un gruppo di donne, anch’esse rifugiate. La radio trasmette da un appartamento del Centro femminile di Halabja, provincia irachena a maggioranza curda. Da più di un anno le speaker, tutte donne, vanno in onda quotidianamente dalle otto a mezzogiorno alternando canzoni, poesie, programmi di attualità politica o trasmissioni in cui forniscono preziosi consigli per accedere all’assistenza legale e sanitaria. Parlando in arabo e in kurmanji (dialetto curdo), le ragazze si rivolgono alle comunità di migranti fuggite dalla guerra, molto spesso la medesima guerra da dove sono esse stesse fuggite.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE