Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Kim a Pechino

· La notizia diffusa da un’agenzia statunitense ·

Il leader nordcoreano Kim Jong-un è arrivato ieri a Pechino per una visita non programmata, in quello che è il suo primo viaggio all’estero dal 2011, quando è salito al potere a Pyongyang. Lo riporta l’agenzia di stampa Bloomberg, citando tre fonti a conoscenza della missione diplomatica di Kim.

Una vettura blindata arriva nella stazione ferroviaria di Pechino (Ap)

Media giapponesi hanno diffuso le immagini dell’arrivo di un treno nordcoreano di dodici vagoni nella capitale cinese, blindato e simile a quelli usati dal padre di Kim, il “caro leader” e “presidente eterno” Kim Jong-il, per gli spostamenti a Mosca e a Pechino.

La mossa segue la decisione di febbraio del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, di accettare un incontro con Kim dopo il disgelo tra le due Coree favorito dalle recenti Olimpiadi invernali di Pyeongchang e dalla voglia dello stesso Kim — come riferito dai funzionari sudcoreani che lo hanno incontrato poche settimane fa — di volere negoziare l’ipotesi di denuclearizzazione della Corea del Nord.

Va detto che i legami diplomatici tra Cina e Corea del Nord (paesi alleati) si sono raffreddati dopo che Pechino ha aderito alle sanzioni decise dal Consiglio di sicurezza dell’Onu a causa dei programmi missilistici e nucleari di Pyongyang. Dal suo insediamento al potere, Kim, a differenza dei leader nordcoreani del passato, non ha ancora incontrato i vertici di Pechino.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE