Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Kairos
ecumenico

· Bartolomeo sul futuro dei cristiani in Medio oriente ·

«Grande interesse» è stato espresso dal patriarca di Costantinopoli Bartolomeo per la proposta, sostenuta dalla Francia al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, di una Carta di azione per i cristiani d’oriente.

«Speriamo solo che la sua applicazione rapida e concertata con tutti gli attori regionali possa arginare l’emorragia tragica che li riguarda», ha detto il patriarca ortodosso in un messaggio indirizzato ai partecipanti al colloquio internazionale promosso a Bari dalla Comunità di Sant'Egidio.

Per Bartolomeo, «la scomparsa dei cristiani d’oriente è una tragedia umana. È una questione di portata storica e di civiltà allo stesso tempo». La minaccia della scomparsa dei cristiani «è globale, reciderebbe anzitutto le radici spirituali necessarie in un’epoca attraversata da profondi cambiamenti». Anche perchè, ha ricordato il patriarca ortodosso, «i cristiani d’oriente sono soprattutto gli eredi del cristianesimo originario forgiato nel paesaggio del Mediterraneo orientale».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE