Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Kabul sotto attacco

· Talebani prendono di mira la capitale afghana per terrorizzare la popolazione ·

Con una serie di attacchi nella capitale afghana gli insorti talebani hanno rafforzato la loro offensiva nei confronti del Governo di Kabul. Il presidente afghano, Ashraf Ghani, ha accusato gli insorti di colpire la «gente comune». «I nemici dell’Afghanistan — ha assicurato Ghani — stanno perdendo la battaglia sul terreno contro le forze di sicurezza e per questo attaccano moschee, scuole e la popolazione».

Un ferito soccorso dopo gli attentati a Kabul (Afp)

Il doppio attentato di ieri «mostra il disprezzo che i talebani hanno per la vita umana» ha dichiarato dal canto suo John Nicholson, il generale statunitense comandante dell’operazione della Nato Resolute Support in Afghanistan. E almeno una persona è morta oggi in un attacco, andato avanti per diverse ore, a un edificio nel centro di Kabul che ospita gli uffici di una ong. Il ministero dell’Interno afghano ha annunciato che i tre assalitori sono stati uccisi. «Sono state tratte in salvo 42 persone, tra le quali dieci stranieri», ha reso noto il portavoce del ministero dell’Interno, Sediq Sediqqi. È stato il terzo attacco registrato in meno di 24 ore nella capitale afghana, il giorno seguente a un duplice attentato con bomba, rivendicato dai talebani, che ha causato almeno 24 morti (tra i quali due generali, un capo di intelligence e un comandante di polizia) e quasi un centinaio di feriti. La zona del nuovo attacco dei talebani a Kabul si trova ad appena quattro chilometri da quella del precedente. D’altra parte gli episodi di ferocia violenza che hanno costellato l’Afghanistan negli ultimi anni non sembrano prossimi a una conclusione. Il tentativo del nuovo presidente afghano, Ashraf Ghani, di privilegiare una soluzione politica con i talebani — ammettendo che si tratta di una guerra che non può essere vinta sul piano militare — ha finora avuto scarsi risultati.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 ottobre 2018

NOTIZIE CORRELATE