Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A Kabul bombe sulla pace

· È di 16 morti e 100 feriti il bilancio dell’ultimo attentato ·

 Dopo gli attacchi dello scorso fine settimana in Afghanistan, è salito ad almeno sedici morti e 100 feriti, di cui 50 bambini, il bilancio dell’attentato di ieri a Kabul. Lo ha confermato l’emittente Al-Jazeera citando fonti del ministero dell’interno afghano. L’attacco rivendicato dai talebani arriva proprio nel momento in cui si tenta di avviare nuovi negoziati di pace tra le forze impegnate sul campo.

Forze di sicurezza sul luogo dell’attentato a Kabul (Ap)

Obiettivo dell’attacco, confermano i talebani, era un centro logistico del ministero della difesa, situato nella zona est della città. Secondo le ricostruzioni, dopo l’esplosione di un’autobomba, un commando di uomini armati ha fatto irruzione in un edificio dove si sono verificati ulteriori scontri con le forze afghane.

Come accennato l’attacco è avvenuto a due giorni dall’avvio del settimo round di colloqui di pace tra Usa e forze antigovernative, in corso a Doha, volti a porre fine a una guerra cominciata il 7 ottobre del 2001. E mentre arrivano notizie circa la possibilità di un tavolo di trattative fra tutte le parti in conflitto che si dovrebbe aprire nei giorni dal 7 e all’8 luglio sempre in Qatar, sponsorizzato dalla Germania, secondo quanto affermato dall’ambasciatore Marcus Potzel, rappresentante speciale di Berlino per l’Afghanistan e il Pakistan. I talebani finora hanno rifiutato di negoziare con il governo del presidente Ashraf Ghani.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE